Desogus Tobia

Mi chiamo Tobia Desogus, ho 43 anni, sono nato in Veneto da madre veneta e padre sardo e sono sempre cresciuto in Sardegna. Sono laureato in informatica, ma ho avuto sempre la passione per la natura e per la terra. Ad un certo punto mi sono accorto che non mi piaceva stare chiuso nell’ufficio e quindi ho deciso di dedicarmi completamente all’agricoltura. Mio padre già coltivava carciofi. Io dal 2008 faccio l’agricoltore e ho iscritto l’azienda al biologico. Noi siamo nel sud ovest della Sardegna, proprio di fronte all’isola di Sant’Antioco: è una zona vocata all’agricoltura perché è una zona molto vicina al mare però è collinare, quindi non è pianura, ma sono dolci colline (50-100 metri sopra al livello del mare). Questa zona, che è ricchissima di templi, ha un microclima particolare d’inverno e d’estate perché arriva sempre una brezza dal mare e quindi anche nei periodi più freddi quando in Sardegna o in altre zone d’Italia i raccolti vengono bruciati dal gelo, da noi di norma non gela. Oltre a questo, essendo così vicini al mare c’è un particolare sapore in tutti gli ortaggi che prendono un po’ di salinità. Noi coltiviamo circa 4-5 ettari di carciofo all’anno in rotazione con gli altri terreni che lasciamo incolti. Nel corso degli anni ho sperimentato, a mie spese, perché a volte si sbaglia e a volte si fa giusto, un sacco di tecniche per provare a fare il carciofo biologico, che non è una coltura semplice. La cosa che causava maggiori spese economiche era zappare i carciofi per togliere l’erba. Quindi nel corso degli ultimi anni abbiamo sperimentato la pacciamatura biodegradabile. Siamo 3 persone a lavorare nei nostri campi. Io ho avuto la fortuna di studiare, ho avuto la fortuna di lavorare per quello che ho studiato, ma ho avuto anche la fortuna di poter tornare, di iniziare un percorso in campagna. Sono stato doppiamente fortunato. Devo dire che sono tanti i sacrifici che bisogna fare in campagna (ma come per tutti i lavori).
Ma se sei felice riesci sempre a trovare un modo per trovare la redditività. Bisogna avere tempo, pazienza, impegnarsi, non bisogna mai pentirsi, ma bisogna saper andare avanti e cercare le soluzioni ai problemi.

Produce cose buone.