fbpx

🌈 PROSSIMA CONSEGNA SETTIMANA 31 — POTRAI FARE LA TUA SPESA A PARTIRE DA GIOVEDì 18/07 🌈

CONSEGNIAMO LA SPESA OGNI 15 GIORNI, PERCHÉ? 🍀 Abbiamo scelto di ridurre i movimenti su strada dei nostri furgoni, accorpando in modo più razionale le consegne. 🍀 Pensiamo che queste scelte siano da te condivise.

Farina di riso Maratelli g 500

4,58 gr

La farina di riso Maratelli si ottiene dalla macinazione del riso decorticato. Il risone appena raccolto, che contiene un 18-20% di umidità, viene asciugato con un sistema aria-ambiente lento che abbiamo sviluppato noi e che consente di produrre risultati simili a quelli che si ottenevano mettendo il cereale...

Scopri di più
4,58 gr

La farina di riso Maratelli si ottiene dalla macinazione del riso decorticato.
Il risone appena raccolto, che contiene un 18-20% di umidità, viene asciugato con un sistema aria-ambiente lento che abbiamo sviluppato noi e che consente di produrre risultati simili a quelli che si ottenevano mettendo il cereale a seccare nell’aia. Quando contiene solo più il 14% di umidità, è pronto per tutte le lavorazioni successive.

Il nostro mulino è formato da due dischi di pietra che, ruotando l’uno sull’altro frantumano il chicco. Questo tipo di molitura non surriscalda il chicco così le vitamine non risultano danneggiate. Il macinato che ne deriva è poi setacciato: si ottiene è la farina di riso Maratelli che conserva al meglio tutte le componenti che aveva il chicco originario, dall’amido alle proteine, alle fibre.

La molitura per fare la farina di riso Maratelli avviene tutto l’anno, ma solitamente la effettuiamo con la luna vecchia. Pur non esistendo una letteratura scientifica riconosciuta al riguardo, l’esperienza dei contadini insegna che la farina di riso Maratelli ottenuta in luna vecchia resiste meglio all’attacco dei parassiti rispetto a quella fatta in luna nuova.

La farina di riso Maratelli risulta ideale per la preparazione di biscotti, di creme, di besciamelle, di semolini o per realizzare impanature croccanti.
Non è adatta invece per la preparazione di impasti che devono lievitare, perché l’assenza di glutine la rende poco adatta allo scopo.