Carne, pesce

Braciole di maiale

Produttore: Azienda agricola Luiset

Descrizione

"Le braciole di maiale si ricavano dal carrè dell’animale, la loro è una carne mista, con zone magre e con venature di grasso. Le braciole di maiale cuociono in tempo breve e si prestano bene a cotture alla griglia, unitamente a salsiccia e a verdure di ogni tipo.

Noi compriamo maiali di 100 kg e poi li alleviamo; li portiamo fino a 200-250 kg, quindi li teniamo ancora 6-7 mesi. Facciamo la parte di ingrasso all’aperto. I maiali li compriamo da un’azienda che non fa il taglio della coda, è un’azienda agricola che ha le scrofe e lavorano bene, a Borgaro Torinese: sono della classica razza bianca, il maiale rosa.

Il maiale è un animale molto intelligente, tende a non essere solitario ma a rimanere in gruppo. Quando io compro dei nuovi gruppi si instaura un po’ di rivalità per i primi 4-5 giorni ma poi decidono loro, il più forte comanda, l’altro capisce che deve mangiare dopo, prima mangiano i più forti; diventano tutti parte dello stesso gruppo dopo qualche giorno. Il più forte non è detto che sia sempre un maschio, è sempre il più grande, quello più forte, ma a volte può anche essere una femmina.

Come cibo diamo cereali. Abbiamo un mangimificio che con una nostra ricetta ci fa il mix di cereali e mangiano quello. In più possono trovare nel terreno frutti o altrimenti erba, radici, insetti perché sono onnivori. Se avvertono un pericolo, anche solo se arrivo facendo un po’ più rumore del solito e non mi riconoscono, se hanno una qualche paura di qualcosa, fanno il loro verso, il grugnito molto forte e tutti alzano le orecchie, stanno all’erta e tendono a scappare.

Quindi comunicano con un mix di linguaggio gestuale e vocale.

In azienda abbiamo fatto tutta una serie di azioni per la sostenibilità ambientale: il fotovoltaico, la fitodepurazione, il solare termico, il recupero calore dai frigoriferi. Il calore che recuperiamo dai frigoriferi preriscalda l’acqua della caldaia che serve per la cottura e per i lavaggi. La fitodepurazione, invece, viene applicata sulle acque reflue che invece di andare in fognatura vengono depurate grazie all’azione delle piante. Le piante sono delle canne palustri, è una canna particolare che ha la caratteristica di trasmettere tanto ossigeno alle radici, quindi sulle radici vengono a formarsi i batteri che depurano l’acqua. L’acqua così depurata va a finire nel rio, in acque superficiali.
In questo caso abbiamo piantato le piante una decina di anni fa, sembra che muoiano d’inverno, ma è solo la parte vegetativa sopra l’acqua che muore, rimangono attive le radici che continuano a trasmettere l’ossigeno, a depurare e tutte le primavere la piantina rinasce molto vigorosa perché vive benissimo, infatti la nostra acqua ha una carica organica molto importante e la pianta cresce molto rigogliosa".

Caratteristiche generali

Denominazione: Braciole di maiale
Ingredienti: Braciole di maiale
Quantità: 550 g
Origine: origine dei suini: Italia
Codice di identificazione
allevamento CE IT M8U63
Prodotto da: Agrisalumeria Luiset di Casetta Mauro, Via Torino 107,, Ferrere (AT) - Italia
Confezionamento: sotto vuoto
Scadenza minima garantita: 9 gg.
Modalità di conservazione: conservare da 0°C a + 7°C


Ricette

Braciole di maiale alla griglia
In una ciotola unisci 1 cucchiaio di origano, timo e cumino, peperoncino (a piacere) e 2 spicchi d’aglio. Insaporisci le braciole di maiale con il mix di spezie girandole più volte da entrambi i lati. Copri le braciole di maiale con un foglio di carta trasparente e mettile in frigorifero per almeno 2 ore. Scalda la griglia e fai cuocere le braciole di maiale a fuoco medio per circa 5 minuti per lato. Una volta cotte, aggiungi sale, pepe e profumale con foglioline di timo e origano freschi. Servile ben calde, con un’insalatina di foglia di quercia e cicoria spadona condite con una spruzzata di succo di limone e semi di sesamo tostati.

Braciole di maiale all’arancia
Sbuccia 1 arancia, rimuovi la pellicina bianca e tagliala a rondelle. Spremi il succo di un’altra arancia e tienila da parte. Batti leggermente le braciole di maiale, infarinale leggermente quindi falle rosolare in una padella antiaderente con poco olio extravergine di oliva. Versa il succo d’arancia e qualche cucchiaio di aceto balsamico. Metti il coperchio e fai cuocere per circa 10 minuti. Regola di sale e pepe, aggiungi le fettine di
arancia e fai insaporire per altri 5 minuti le braciole di maiale prima di servire.

Braciole in salsa di yogurt
Sistema le braciole di maiale in un piatto largo o una teglia, poi spolverizzale con il pepe, bagnale con il succo di 1 limone e 2 cucchiai di olio extravergine di oliva. Lascia marinare le braciole di maiale per 1 ora rigirandole spesso. Trita un misto di erbe aromatiche fresche o essiccate (menta, timo, maggiorana, basilico, dragoncello, prezzemolo) con uno spicchio d'aglio. Raccogli il trito in una ciotola e bagnalo con il succo di 1 limone; aggiungi 250 g di yogurt e 2 cucchiai di olio extravergine di oliva e mescola bene tutti gli ingredienti. Togli le braciole di maiale dalla marinata e cuocile in una padella antiaderente per 7-8 minuti per parte. Salale al termine della cottura. Disponi le braciole di maiale su un piatto da portata e condiscile con la salsa di yogurt.

Acquista Braciole di maiale