Azienda Agricola Lussiana Ugo


"Dallo scorso 20 maggio io e mia moglie abbiamo lasciato la nostra casa di Giaveno per accompagnare le nostre 35 mucche e le nostre 65 capre all'alpeggio Fumavecchia a 1450 m in val di Susa. La vita in alpeggio è scandita dalle esigenze degli animali. La mattina, dopo la mungitura, facciamo uscire le vacche e le capre dalla stalla dove vengono ricoverate per la notte e le portiamo alle zone di pascolo scelte per la giornata. Le capre effettuano un percorso più lungo e, scortate da mia moglie e dai nostri cani da pastore, raggiungono nella mattina pascoli più alti per poi riunirsi alle mucche nel pomeriggio. In montagna le capre possono essere oggetto di predazione da parte dei lupi per cui è bene seguirle attentamente perché non si disperdano. I prati nei pressi dell'azienda di Giaveno sono delimitati da recinzioni elettriche; anche qui utilizziamo tale sistema, ma dobbiamo ogni giorno spostare le recinzioni da un pascolo al successivo. Dalla prossima settimana il percorso per raggiungere i pascoli sarà più lungo per tutti. Daremo riposo ai pascoli vicini alla stalla e saliremo anche con le mucche a 1700 m. Accanto al lavoro con gli animali in alpeggio prepariamo anche formaggi e, quando capita l'occasione, li vendiamo ai turisti di passaggio, soprattutto in alta stagione. Normalmente, quando non ci sono attività particolari da svolgere, rientro a Giaveno solo due volte a settimana per sbrigare commissioni e per controllare che tutto sia a posto, ma quando devo fare il taglio del fieno, come in questi giorni, faccio su e giù tutti i giorni, anche per un paio di settimane. Le nostre giornate estive sono molto lunghe e spesso abbiamo poco tempo da dedicare alle nostre esigenze. I nostri pasti, grazie all'orticello che coltiviamo qui, sono spesso a base di insalate e di verdure crude. Solo quando, a causa del maltempo, gli animali sono costretti in stalla, possiamo prepararci qualcosa di più sostanzioso. Nei prossimi giorni il lavoro aumenterà ulteriormente perché, oltre a dedicarci agli animali, dovremo occuparci dei nostri nipotini che verranno a trascorrere una settimana con i nonni. Ai bambini piace molto stare in montagna con i nonni e con gli animali. Anche mia figlia e mio genero sono allevatori per cui forse un giorno anche i miei nipoti sceglieranno questa strada. Chi si abitua a vivere con gli animali spesso si trova in difficoltà a trascorrere le sue giornate in un ufficio. Vivere i pascoli significa entrare in sintonia con la natura della montagna ed imparare a prendersene cura. Se non ci fossero più margari, oltre alla perdita di una cultura millenaria, si accentuerebbe ulteriormente il fenomeno dell'abbandono delle montagne e il degrado di campi e prati. Purtroppo le leggi, spesso fatte da persone che non conoscono il nostro lavoro, non ci aiutano e anzi finiscono per creare disguidi e disparità”.


Azienda Agricola Lussiana Ugo produce: