Verdura

Patate Quarantine buccia gialla, pasta bianca

Produttore: Rue de Zerli di Franca Damico

Descrizione

"La patata Quarantina è una vecchia varietà la cui coltivazione era stata accantonata a causa della sua produttività inferiore rispetto ad altre varietà. Il recupero di questa patata è stato possibile grazie al suo apprezzamento da parte soprattutto delle persone più anziane che ne ricordavano l’ottimo sapore. Il Consorzio fa la scelta delle patate da seme, le fornisce ai coltivatori e si occupa di far conoscere la Quarantina. Le patate germogliate che vengono trapiantate provengono da coltivazioni oltre gli 800 metri di quota. I tuberi da coltivazioni in quota vengono raccolti quando sono di dimensioni ridotte, quindi rimangono nel terreno per minor tempo riducendo l’esposizione a virosi e permettendo di ottenere delle produzioni migliori. Come coltivatrice ho imparato con l’esperienza che è bene alternare la coltivazione della patata Quarantina con altri ortaggi, non riutilizzando lo stesso campo prima di tre anni per ridurre il rischio di virosi.

Io coltivo sia la Quarantina Bianca che la Prugnona. La patata Quarantina Bianca ha delle peculiari caratteristiche: la forma tondeggiante o ovalare con delle irregolarità, la buccia liscia di colore crema chiaro, la pasta a granulosità fine, non farinosa, di colore bianco tenue. E’ particolarmente adatta per la preparazione degli gnocchi perché per la qualità adesiva del suo amido assorbe meno farina di altre varietà. In generale io consiglio di non sprecarla per farla fritta.

Studi condotti dal dipartimento di chimica dell’Università di Siena e della biologa nutrizionista Linda Sacchetti, hanno mostrato che la Quarantina bianca contiene una quantità estremamente ridotta di solanina e quasi non contiene zuccheri convertibili in acrilammide dopo la frittura con olio. Lo stesso discorso vale per la Prugnona, che si differenzia solo per la buccia più scura. Probabilmente le vecchie varietà erano tutte così. Le patate che si trovano ora non sono di qua, arrivano da chissà dove e sono diverse proprio come tipo.

Le Quarantine le metto dove non c’è vigna e nei terreni faccio la rotazione ogni 3-4 anni. Quando non metto le patate metto le cipolle, il grano, non le verdure perché i campi sono più lontani da casa.

Il prezzo alto della patata Quarantina trova la sua giustificazione nella rasa bassa: con le altre patate ne avrei 10 volte tante. Le coltivo solo perché sono appassionata di queste cose qua, altrimenti non avrei l’interesse a farlo".


Acquista Patate Quarantine

Patate Quarantine