Verdura

Carpaccio barbabietola

Produttore: L'Orto di Laura di Nervo Laura

Descrizione

"Per coltivare la barbabietola puoi partire da seme, e quindi seminarla, o puoi partire da piantino usando il cubetto. Il periodo ideale per piantarla generalmente è in primavera e in autunno, non in estate perché poi fa troppo caldo. Non richiede troppe cure, solo il mantenimento. Io generalmente la pianto con la pacciamatura, così non ho neanche tanto il problema dell'erba. A livello di trattamenti non richiede particolari trattamenti. Quando raggiunge le dimensioni che vanno bene, si può mangiare sia cruda che cotta e allora a crudo generalmente, nella mia famiglia, viene mangiata come carpaccio di barbabietola, tagliata sottile.

Quella del carpaccio di barbabietola è un’idea che è venuta a me, la affetto cruda con l’affettatrice e viene bene perché essendo molto compatta non si sfalda, la fetta rimane bella intera e mangiata così sottile si apprezza bene.

È molto ricca di zuccheri, è molto zuccherina, del resto è una barbabietola e quindi se ne consiglia un uso un po’ attento a chi ha problemi di glicemia.

Con questa colorazione violacea è anche ricca di antociani. Si mangia tutto, sia la radice che la parte aerea, la parte fogliare: gambo e foglia si utilizzano come le bietoline. La colorazione rossa sono pigmenti, quindi gli antociani, di quella famiglia, che aiutano molto soprattutto nelle difese immunitarie, hanno tante proprietà.

Per me è stata una scoperta, un alimento completamente nuovo perché non l’avevo mai coltivata. L’avevo presa per caso, infatti le prime volte io la seminavo, avevo preso un po’ di seme, ho provato a metterla e poi ho visto che effettivamente c’era qualcuno che le cercava. Oggi acquisto i piantini biologici.

Chi le cerca sono soprattutto le persone che si fanno gli estratti che magari bevono al mattino e comunque poi nell’estrattore lei rilascia il liquido e la bevono tanto. Quindi secondo me, da quello che posso vedere io, è tornata un pochino più di moda proprio per questa tipologia di utilizzo. Mettono la barbabietola, la carota, la mela e quindi è un mix di gusti che sono gradevoli da bere. Ha riacquistato un po’ di valore, di pregio per questo motivo qua. Una volta gli estratti si facevano meno.

Il carpaccio di barbabietola, condito con un po’ di limone, io lo mangio proprio volentieri. Con la fantasia si può proporre in mille varianti.
Io lo servo spesso insieme alla rucola, così come si mangia la bresaola con la rucola.
Però le fettine di carpaccio di barbabietola si prestano anche ad accogliere una salsa di acciughe.
Diversamente il carpaccio di barbabietola può arricchire un’insalata di verdure crude invernali.
Addirittura una fetta sottile di arrosto di tacchino può essere arrotolata intorno ad una fetta di carpaccio di barbabietola".


Acquista Carpaccio barbabietola