Verdura

Ortiche

Produttore: L'Orto di Laura di Nervo Laura

Descrizione

"Le ortiche non le ho seminate, non facendo diserbi nascono spontanee e quindi vengono raccolte dove nascono, a volte sotto serra, a volte tra una serra e l’altra, dove nascono io le raccolgo, sono spontanee, non sono coltivate. L’ideale è raccoglierle in questo periodo qua, appena spuntano, perché sono più tenere, poi man mano che uno va avanti il gambo si irrobustisce e diventa più duro; è vero che si arricchisce, tende a cambiare colore, quindi a diventare più rosso e quindi ad assumere più ferro, però poi il gambo, alla fine, non riesci più ad utilizzarlo perché diventa duro, filoso, quindi useresti solo le foglie.

All’inizio della stagione usi tutto, gambo e foglia, perché sono molto tenere, poi andando avanti il gambo va buttato via, oppure puoi metterlo nella minestra e poi lo togli, perché comunque il gambo è quello più ricco di ferro in assoluto.

Le foglie tenere si mangiano anche crude nell’insalata; quando faccio l’insalata di riso qualche fogliolina di ortica la metto, un po’ all’ultimo momento, in modo che cuocia il meno possibile. Io di tutte le verdure uso sempre tutto a meno che non arrivino a un momento che dici no è duro, filoso e lo devo togliere, ma l’ideale è sempre usare tutto. Purtroppo abbiamo la mentalità del dire utilizzo solamente quello, il resto butto via perché chissà. Invece ogni cosa ha la sua utilità, la sua proprietà: nell’ortica si mangia tutto, gambo e foglie."


Ricette

Frittata di ortiche
Scotta le punte di ortica in una pentola con acqua portata precedentemente a ebollizione. Sbatti le uova in una ciotola, unisci un po’ di formaggio grattugiato, un pizzico di sale e pepe. Insaporisci in padella le cime di ortica con il burro e aggiungi successivamente il contenuto della ciotola ben amalgamato. Fai prendere colore alla frittata su entrambi i lati.

Pesto alle ortiche
Lava bene le foglioline di un mazzetto di ortiche e falle appena scottare in una pentola con acqua bollente. Scolale e immergile un momento in acqua e ghiaccio in modo che mantengano il colore brillante. Scolale nuovamente e strizzale. Passale al mixer con 1 spicchio d'aglio, qualche cucchiaio di formaggio parmigiano grattugiato, una manciata di pinoli, qualche fogliolina di menta, sale e pepe, aggiungendo olio extravergine di oliva a filo fino a ottenere la consistenza del pesto. Ottimo con la pasta o sulle bruschette.

Risotto con le ortiche
Lessa 400 g di ortiche in una casseruola con circa lt 1,5 di acqua. Scolale con la schiumarola e conserva l'acqua di cottura. Taglia le ortiche a pezzetti e falle saltare in un soffritto con 20 g di burro e 1 scalogno.
Aggiungi 300 g di riso, fallo tostare qualche minuto, quindi portalo a cottura aggiungendo poco per volta l’acqua delle ortiche. Spegni il fuoco, aggiungi una noce di burro e fai risposare qualche minuto.

Zuppa di ortiche
Lava e spezzetta gli steli di ortica. In alcune cucchiaiate di olio extravergine di oliva soffriggi 50 g di pancetta con mezza cipolla affettata. Aggiungi un cucchiaio di salsa di pomodoro e dopo circa 10 minuti metti nel recipiente anche i gambi delle ortiche. Sala, mescola e cuoci a recipiente coperto, aggiungendo di tanto in tanto un poco di acqua calda. Servi la zuppa appena pronta.

Acquista Ortiche

Ortiche non è al momento disponibile, magari ti può interessare Coste