Verdura

Lavanda in vaso

Az. Agricola Francesca Lanocita

"La lavanda è una pianta estremamente rustica, che resiste alla siccità, ama l’esposizione al sole e non teme il freddo. Va solo protetta dalle gelate o spostandola in zona riparata (vicino ad un muro, ad esempio) oppure coprendola con il tessuto non tessuto. Se ben posizionata, essendo una pianta perenne sempreverde, darà grandi soddisfazioni.

In autunno è necessario ripulirla dalle parti secche (foglie o rami) e dai fiori eventualmente ancora presenti e rinvasarla se avesse necessità di più spazio. In ogni caso possiamo aggiungere un po’ di terra nuova, così da mantenerla sempre "ben nutrita". In primavera dai rami crescono i lunghi steli che terminano con le classiche inflorescenze a spighe, che poi si aprono nei profumatissimi fiorellini blu.

La lavanda è una pianta che non viene attaccata da parassiti, è molto amata dalle api che ne bottinano il nettare. L’unica avversità che teme è il marciume delle radici per eccessive annaffiature e quindi suggerisco di trapiantarla in un terreno leggero e arioso, privo di ristagni d’acqua.

I fiori (ed è per questo che io la propongo) sono eduli, possono essere usati nella preparazioni di torte e biscotti, oppure in inalazioni per alleviare raffreddore e tosse, oppure essiccati (raccolta in mazzi e messi a testa in giù all’ombra) trovano utilizzo per profumare la biancheria nel classici sacchettini di cotone. Ha proprietà rilassanti, calmanti."


Lavanda in vaso