Verdura

Cipolle rosse di Zerli

Rue de Zerli di Franca Damico

Per il suo sapore dolce, questa cipolla è ottima per la preparazione di insalate, ripieni, frittate, salse e addirittura confetture. La coltivazione della Rossa di Zerli è molto laboriosa e da quando si interrano i semi di cipolla al prodotto maturo passa quasi un anno. Per prima cosa viene realizzato un semenzaio, per la produzione di piantine. Una volta raggiunta una sufficiente dimensione, vengono trapiantate in pieno campo, disposte in solchi a una distanza di 5-10 cm l'una dall'altra. Questa operazione viene effettuata nei mesi invernali al fine di ottenere cipolle in erba nel periodo aprile/maggio ottime per condire le insalate.Una parte invece viene lasciata nel terreno al fine di ottenere dei bulbi di maggiore dimensione nel periodo giugno/luglio,ottime per essere cucinate.
Per avere la semente per l'anno successivo si seminano i bulbi che, crescendo, generano fiori a forma di palla da cui si traggono i piccoli semi neri per fare nascere le piantine, concludendo così grave; un ciclo di vita e iniziandone un altro. Questa pratica colturale è una delle poche che non ha subito cambiamenti ed è la stessa che veniva usata già dagli anziani di Zerli.

\"Il raccolto di questa primavera è in ritardo di circa 2 settimane - dice Franca - a causa delle forti piogge primaverili. Il lavoro di questi mesi è stato triplicato dal maltempo. I terrazzamenti hanno avuto bisogno di tanta manutenzione per non essere dilavati dalle piogge e quindi abbiamo potuto mettere in campo le piantine verso la fine di marzo e non a febbraio come facciamo solitamente.
Poi la pioggia ha fatto si che ci fosse un forte sviluppo della parte vegetativa della pianta a scapito della crescita del bulbo che ha iniziato a svilupparsi solo nelle ultime settimane. Altro problema è stato il dover rimuovere costantemente le erbacce che crescevano velocissime per l’abbondante acqua. Io non utilizzo diserbanti chimici e sulle fasce non si possono impiegare efficacemente mezzi meccanici per cui tutto il lavoro è stato fatto a mano. Fortunatamente le cipolle stanno crescendo forti e numerose per cui dovrebbe essere un raccolto ottimo e abbondante.\"

Origine Italia


Cipolle rosse di Zerli