Latticini

Robiola di pecora

Azienda Agricola La Mommiga di Bracco Paolo

" In questo periodo – ci spiega Paolo Bracco - le 300 pecore che sono in lattazione cominciano a uscire dalla stalla di giorno e a mangiare un po’ di erba. In questa fase dobbiamo farle uscire con la pancia piena perché l’erba primaverile è molto ricca di azoto e se mangiassero solo erba potrebbero morire. Così noi diamo loro da mangiare orzo e mais interi non trattati e paglia. Io i cereali li compro qua vicino a me, non riesco a produrli tutti nella mia azienda. In questo periodo mungo 3 q di latte al giorno: quotidianamente il nostro latte viene analizzato. Adesso il latte è più grasso e più profumato. Io vendo il latte e ne tengo 2-3 quintali la settimana per la produzione dei miei formaggi. Rende il 20% e faccio i formaggi due o tre volte la settimana.
I due formaggi che produco di più sono le robiole e le tome.
Appena farà caldo le pecore staranno sempre fuori, quando mangeranno di notte e la mattina presto prima che sorga il sole. In questo periodo stiamo anche preparando le pecore per i nuovi parti, saranno circa 120 che partoriranno a giugno, dopo 5 mesi di gravidanza: cambiamo la loro alimentazione, la rendiamo più proteica e diamo del selenio per gli agnelli, le facciamo muovere all’aperto, in modo che arrivino in forma al parto. Quelle che oggi sono in lattazione, invece, staranno con i maschi tra un mese".




Robiola di pecora.
Ingredienti: LATTE crudo di pecora, fermenti lattici, caglio, sale.
Allergeni: contiene LATTE.

Origine del latte: ITALIA, Piemonte.

Robiola di pecora