Frutta

Mele Gala

Produttore: Azienda agricola Mellano Giovanni

Descrizione

"Le mele Gala sono mele precoci con forma tonda. La buccia è di colore rosso scuro striato, la polpa è croccante e granulosa con un sapore dolce e aromatico.

In valle Bronda, piccola valle inserita tra la valle Po e la val Varaita, la coltivazione del melo è una tradizione antica. I meleti di questa terra sono noti da sempre per le loro produzioni di elevata qualità. Il microclima presenta condizioni di luminosità, escursione termica, altitudine e caratteristiche chimiche del suolo che permettono di esaltare le caratteristiche organolettiche delle mele Gala, favorendo la pigmentazione e rendendo croccante e succosa la polpa.

Nella mia azienda coltivo oltre 10 varietà di mele tra cui alcune varietà autoctone antiche. I meleti vengono rinnovati ciclicamente inserendo piante di diverse varietà o effettuando nuovi innesti.
Per rispettare gli equilibri ambientali impiego per le piante di mele Gala solo fitofarmaci di origine naturale e biologici mentre l'uso di un limitato gruppo di composti di sintesi, a ridotto impatto ambientale, è consentito esclusivamente per interventi mirati fra la ripresa vegetativa e la pre-fioritura.

I miei meleti di mele Gala vengono concimati raramente, con letame di stalle non industriali mentre l'arricchimento del terreno avviene in modo naturale lasciando in loco l'erba che cresce spontaneamente fra gli alberi dopo averla tagliata.

L’erba nei frutteti di mele Gala la trincio solo prima di raccogliere, quindi questa erba qui invecchiata, macinata, diciamo tritata, ritorna al terreno anche lei matura, quindi favorisce la sostanza organica e migliora la struttura del terreno. La trinciatura frequente crea più sbalzi di azoto e non fa bene al terreno; il frutteto è più ordinato, ma l'equilibrio viene meno.

Lasciando invecchiare l'erba sotto le piante di mele Gala si favorisce anche la vita a molte specie di più di erba, perché se uno taglia sovente ci sono sempre quei pochi tipi di erba invece lasciando invecchiare viene fuori un po' di tutto, il che è buono perché diversifica tutto quello che riguarda questa sostanza che ritornerà poi al terreno: questo è positivo, è più naturale.

Immaginiamo una pianta di mele Gala melo dentro un campo dove non ci sia alcun intervento dell'uomo: succede che l'erba cresce sotto il melo e il melo farà un po’ ombra all’erba, ma non fa danno e l'erba non fa danno al melo, non è una concorrente, non è che sottrae del nutrimento al melo, è un ambiente naturale.

Io penso sempre alla natura senza l'uomo e quindi sotto le piante di mele Gala tagliamo l'erba meccanicamente, se ce la facciamo, se no viene su un po’ alta, e poi sotto le piante adulte di mele Gala non è che cresca tantissimo, e nell’interfila invece la lasciamo venire e poi passiamo coi trattori, un po’ la si schiaccia ogni tanto e comunque mantiene un tappeto che ha dei benefici.

Tornando all’irrigazione delle mele Gala, un tappeto di erba vecchia che si rinnova da solo in modo naturale offre ombra maggiore al terreno ed evita molto l’evaporazione quindi in quel modo lì l’irrigazione dura di più, la pioggia dura di più, perché se è passata sotto il manto erboso, sotto questo tappeto, poi lì sotto il sole non arriva quindi c'è anche questo beneficio.

Un altro aspetto sulla concimazione dei meleti di mele Gala, che non facciamo: vuol dire che i terreni danno loro i loro elementi che sono equilibrati. Noi andiamo ad analizzare i terreni abbastanza frequentemente, ogni 2-3 anni, per vedere se si mantengono gli elementi in modo corretto. Nei nostri terreni non concimati da molti anni troviamo elementi fertili in quantità a volte elevata o abbondante, equilibrati e questo probabilmente è uno dei motivi della qualità gustativa elevata”.


Acquista Mele Gala