Frutta

Castagne Sarvaschine pezzatura media

Produttore: Az.Agr. L'Uberge di Dalmasso Dario

Descrizione

"Le castagne Sarvaschine sono un prodotto storicamente importante per le nostre valli, negli anni '20 del secolo scorso le esportavamo addirittura negli Stati Uniti.
Sono una varietà precoce che giunge a maturazione ad inizio autunno. Il nome deriva da Cervasca, paese vicino a Bernezzo. Sono molto dolci e il loro sapore è persistente.

Purtroppo le nostre piante dal dopoguerra ad oggi sono stati colpite da un flagello dopo l'altro. Negli anni immediatamente successivi alla seconda guerra mondiale oltre il 90% dei boschi è stato colpito dal cancro corticale del castagno che ha decimato le piante, poi è stato il turno del “Mal d'inchiostro” patologia causata da due funghi la Phytophthora cambivora e la Phytophthora cinnamomi e per finire, negli anni 2000, la diffusione del cinipide del castagno (Dryocosmus kuriphilus ) ha fatto altre vittime.

I castagni hanno una vita di circa 400 anni per cui prima che le popolazioni si adattino alle nuove patologie occorrono decenni. Per questi motivi la produzione di castagne Sarvaschine ha avuto un crollo negli ultimi lustri. Negli ultimi anni però, grazie alla diffusione dell'insetto parassitoide del cinipede impiegato nella lotta biologica, la produzione ha ricominciato a crescere".


Ricette

Zuppa di farro e castagne Sarvaschine
Sciacqua il farro e mettilo a mollo per qualche ora. Quindi cuocilo in acqua salata per circa 50 minuti (metà tempo in pentola a pressione). Scolalo e tienilo da parte. Lava 4 pugni di castagne Sarvaschine e lessale in una pentola con acqua salata e una foglia di alloro. Scolale, sbucciale e togli la pellicina. Affetta sottilmente 1 porro, fallo soffriggere in olio extravergine di oliva, aggiungi 3-4 patate a pezzetti, salvia, rosmarino e copri con brodo vegetale. Quando le patate risulteranno quasi cotte, aggiungi le castagne Sarvaschine e il farro. Completa la cottura a fiamma bassa. Prima di servire la zuppa, spegni la fiamma, cospargi con pepe macinato al momento e lascia riposare qualche minuto prima di servire con crostini di pane abbrustoliti.

Bocconcini di tacchino alle castagne
Fai lessare 150 g di castagne Sarvaschine per circa 20 minuti (metà tempo in pentola a pressione), scolale e sbucciale. Infarina leggermente i bocconcini di tacchino, rimuovendo la farina in eccesso. In una padella fai colorire un trito di cipolla in olio extravergine di oliva, aggiungi qualche fogliolina di alloro e la carne. Falla rosolare da tutti i lati quindi sfuma con 1 bicchiere di vino bianco. Aggiusta di sale e pepe, unisci le castagne Sarvaschine intere e 1 bicchiere di latte o brodo vegetale. Fai cuocere per circa 20 minuti, aggiungendo eventualmente del brodo vegetale se il fondo di cottura tendesse ad asciugarsi troppo.

Castagne Sarvaschine al latte
Sbuccia 250 g di castagne Sarvaschine e mettile in una pentola con mezzo litro di latte, un pizzico di cannella, un pizzico di vaniglia e due cucchiai di zucchero di canna. Falle cuocere per circa un’ora e servire ben calde.

Acquista Castagne Sarvaschine